Lo Sci Club Pezzoro da anni si prodiga per il mantenimento delle piste da sci alpinismo sul Monte Guglielmo. Da anni lo Sci Club Pezzoro si impegna per la diffusione e la pratica dello scialpinismo sportivo, sopratutto per i giovani. Da anni chiediamo l’aiuto alle amministrazioni comunali di Tavernole per riuscire nel nostro progetto, per lo meno ad essere alla pari di qualsi altro Sport che viene promosso da una locale associazione sportiva.

Finalmente abbiamo avuto la possibilità che cercavano, l’amministrazione Comunale di Tavernole, la Comunità Montana, la locale Sezione CAI Valtrompia, i suggerimenti e le indicazioni Soccorso Alpino, le disposizioni della Federazione Sport Inverali  FISI  alla fine ci hanno permesso di raggiungere un traguardo: abbiamo istituito la prima zona di allenamento sportivo federale di scialpinismo sul Monte Guglielmo.

Abbiamo fatto tutto questo per tutelare la pratica del nostro amato Sport.

Abbiamo predisposto questo video  il quale, speriamo, riassuma bene il concetto:

 

Brevemente descriveremo i punti che abbiamo preso in considerazione per allestire una zona di allenamento di skialp.

 

1) obbiettivo: perché vogliamo allestire una zona di allenamento di Skialp?

2) quali punti dobbiamo tener in considerazioni

3) quali sono i mezzi migliori per allestire una zona di allenamento di skialp

 

Punto 1)

Il motivi che ci hanno spinto a allestire una zona di allenamento sono  di 2 ragioni: poter far allenare in maniera scientifica i nostri atleti e poter praticare la tecnica dello scialpinismo su una doppia traccia  che non venga settimanalmente distrutta da camminatori e ciaspolatori.

Punto2)

La scelta del luogo dove realizzare la zona di allenamento stabile di scialpinismo ha tenuto in considerazione i seguenti aspetti: sicurezza del manto nevoso. Vi sono molte zone che si prestano all’allenamento di skialp, ma la prima considerazione deve essere la sicurezza. In secondo luogo viene la possibilità di utilizzare la zona per l’allenamento di tutte le categorie di skialp: da U12 sino a Senior, sia dal punto di vista del dislivello positivo che dal punto di vista della sciabilità in discesa.

Particolare attenzione abbiamo tenuto nel verificare che, come indica il corso di Preparatore di scialpinismo della Fisi che abbiamo sostenuto nel 2016 e nel 2019 (  vedi  elenco aggiornato al 30 settembre 2021  https://www.fisi.org/wp-content/uploads/Elenco-preparatori-federali-sci-alpinismo-Ruolo-30_09_21.pdf ), la pratica di allenamento venga fatta in ambiente sicuro.

In secondo luogo grazie anche alla richiesta di perizie  da parte di  Geologi specializzati nella stabilità del pendio nevoso e alla perizie di Guide Alpine ( Venturelli Giulia) che abbiamo incaricato in questi anni, alla storicità dei nostri registri ( lo Sci Club pezzoro ha il suo anno di fondazione nel 1946, ricordiamocelo) abbiamo ampliato la nostra conoscenza del luogo da noi scelto per realizzare la zona di allenamento stabile di skialp.

Non da meno, rimane il fatto che  il nel Comune di Tavernole sul Mella, sul Monte Guglielmo, esattamente nella parte di pista discesa che utilizziamo per l’allenamento, quest’ultima è una pista da sci  regolamente autizzata dalla Regione Lombardia  vedi linea 443  della tavola  indicata come COMUNITA’ MONTANA VALLE TROMPIA – BS.  ( https://www.regione.lombardia.it/wps/wcm/connect/ccdc085a-2036-43a0-a03d-52e7ee98f243/allegato+A+Decreto+6765+del+10+maggio+2019.pdf?MOD=AJPERES&CACHEID=ROOTWORKSPACE-ccdc085a-2036-43a0-a03d-52e7ee98f243-ns-bG-O)

 

Ci sono anche altri aspetti che portano sicurezza alla zona scelta: la presenza di vegetazione sul versante e l’assenza di pendii a monte della zona scelta.

Punto 3)

Una volta identificato il luogo abbiamo chiesto al Comune  di apparenza la possibilità di identificare la zona a mezzo di cartelli.

Ottenuta il Patrocinio da parte del Comune, abbiamo chiesto anche  il Patrocinio anche alla Comunità Montana di Valle Trompia che in data 29 settembre è stato concesso.

Vedi : RISPOSTA PATROCINIO

Abbiamo espresso le nostre necessità anche al gruppo CAI della locale Sezione,  Presidente Claudio Nassini e il Past President Mauro Baglioni, i quali hanno espresso la piena collaborazione al progetto.

Abbiamo comunicato la nostra idea di realizzare una zona di allenamento stabile di skialp anche alla sezione zona del Soccorso Alpino, il quale ha espresso un parere favorevole sull’iniziativa, cionostante ci ha inviato a prodigarci per la diffusione dell’informazione dal punto di vista della prevenzione dei rischi in montagna  www.cnsas.it

Per questo motivo vi invitiamo a vistare il sito dell’ARPA Meteo Valanghe prima di recarti sulla zona di allenamento:

www.arpalombardia.it/Pages/Neve-Valanghe-Ghiacciai/Neve,-Valanghe-e-Ghiacciai.aspx

 

In fine abbiamo, sicuri di essere nel Giusto, presentato il nostro progetto alla Federazione Sport Invernali, all responsabile di scialpinismo Alpi Centrali ( Sig. Mattia Pegurri)  cosi come il Presidente del Comitato Alpi Centrali (Sig.Franco Zecchini), i quali hanno espresso il loro parere favorevole all’iniziativa.

 

Abbiamo cosi preparato  2 tipi di cartelli:

Cartelli identificativo della zona di salita, con la specificata richiesta di NON CALPESTARE LA TRACCIA DI SALITA, loghi delle Istituzioni e Associazioni, Pittogramma  SKIALPER

Cartelli informativi: sono dei cartelli che vengono messi nella zona di parcheggio o nelle vicinanza del locale Rifugio che informano gli avventori non muniti di sci, ma camminatori o scialpolatori,  del fatto che in una determinata zona NON E’ CONSENTITO IL TRANSITO A PIEDI SULLE TRACCE DI SCIALPINISMO, ANZI SIAMO NEL DIRITTO DI ESPRIMERE IL NOSTRO DISSENSO ALLE AUTORITA’, in quanto è presente una zona dedicata all’allenamento della tecnica di scialpinismo sportivo federale, un po’ come è scritto in ogni palazzetto sportivo o piscina dove  e’ vietato COMPORTARSI IN MANIERA TALE DA CREARE UN DANNO ALL’ATTIVITA’ SPORTIVA.